image

image
image
image

image

Isabella Maria Popani
contrada Santa Giuliana, 26
63010 Massignano (AP)

 

Tel e Fax           0735 777065

cell TIM             335 254498

cell Vodafone  349 4961545

 

email: info@isabellapopani.it
sito:    www.isabellapopani.it

Dove Lavoro

Privatamente, presso la mia abitazione. Puoi telefonare per ottenere un appuntamento per un colloquio introduttivo gratuito al n. 0735 777065, o scrivere una email a: info@isabellapopani.it.

Collaboro con PSH - Paradigm Shifters, azienda che promuove corsi di metodologie di apprendimento e con numerose associazioni, centri e privati che organizzano i miei corsi e dei quali è possibile reperire il recapito visitando il mio sito www.isabellapopani.it

Sono disponibile a spostarmi in ogni parte d'Italia e se qualcuno desidera organizzare uno dei miei corsi può contattarmi scrivendomi o telefonandomi.

Mi presento

La mia ricerca ha avuto inizio oltre trent’anni fa, grazie ad un evento che  ha cambiato radicalmente la mia vita.

Nel 1986 una nuova serie di eventi mi portò a Findhorn per la prima volta. (Se non sapete cos’è Findhorn vi rimando al mio sito, dove troverete una pagina in merito). Quel luogo rappresentò un’altra svolta importante. Incominciai ad organizzare i primi seminari condotti da persone che erano in quel momento membri della Fondazione, e parallelamente incominciava, ad un livello diverso, la mia formazione. Tutto quello che avevo imparato nei miei anni di lavoro in ufficio potevo ora utilizzarlo per organizzare eventi attraverso i quali la gente poteva aprirsi a cose nuove, lavorare su di sé, vivere con sempre maggiore consapevolezza.

 

Organizzare viaggi a Findhorn e seminari con traduzione, implicava che riprendessi anche quell'inglese che ormai in ufficio utilizzavo davvero poco. E man mano che riprendevo padronanza della lingua, sentivo sempre più l’esigenza di mettere a disposizione di chi non la conoscesse del materiale che in Italia ancora non era disponibile. Iniziai quindi parallelamente a collaborare con case editrici, sia per la traduzione di libri, sia nell’organizzazione di conferenze per i loro autori.

La mia giornata si alternava quindi tra ufficio, organizzazioni varie, traduzioni, partecipazione a corsi, fino a quando, nel 1989 decisi di lasciare definitivamente l’ufficio per dedicarmi a tempo pieno a tutte quelle attività “alternative” che catturavano sempre più la mia attenzione. Incominciai ad andare a Findhorn non solo per accompagnare gruppi, ma anche per completare la mia formazione. Divenni "facilitatore accreditato" del Gioco della Trasformazione, di cui ho poi curato la traduzione italiana accompagnandola con un libro che ne racconta brevemente la storia, frequentai il Corso di formazione per conduttori di gruppi e seminari secondo la loro “scuola”, un Corso di Formazione sulla mediazione/soluzione di conflitti, ed altri gruppi di lavoro che sentivo potessero essere utili alla mia  crescita personale, oltre che ad incominciare a lavorare con gli altri.

 

E così, grazie a  questo mio coinvolgimento ed entusiasmo, la vita mi faceva incontrare personaggi di grande impatto che hanno lasciato un segno indelebile dentro di me: Eileen Caddy, Peter Caddy, Dorothy Maclean, Carol Riddel, Michael Lee, Anne e Daniel Meurois-Givaudan, Goswamy Kryiananda, John Pepper, Rick Phillips, John Harricharan, John Perkins, Caroline Myss… alcuni famosi, altri meno ma con questo non meno importanti per me.

 

Già dal mio primo viaggio a Findhorn avevo visto il libro Un corso in miracoli®. Lo avevo acquistato - e lasciato su uno scaffale della mia libreria. La sua mole mi metteva un po’ di soggezione. Poi un giorno successe qualcosa che mi fece decidere di incominciare a leggerlo. Poi mi dissi che, dal momento che dovevo tradurlo per me, tanto valeva che incominciassi a metterlo in computer, cosa che portò successivamente alla sua pubblicazione in italiano. Per sapere di più su questo particolare percorso, potete leggerne sul sito www.ucim.it.

 

Il Corso rappresentò un’altra importante svolta della mia vita. Andare negli Stati Uniti e lavorare direttamente con Ken Wapnick, sua moglie Gloria e gli altri componenti lo staff della Foundation for A Corse in Miracles è stata davvero un’avventura entusiasmante, oltre che profonda e laboriosa. Da anni lo insegno, insieme ad altre cose che amo condividere perché hanno portato cambiamenti estremamente positivi nella mia vita.

 

Nel 1996 il mio amico e collega Sergio Pestarino mi fece incontrare Jim Leonard per il quale stava collaborando nell'organizzazione di una formazione di Vivation che si sarebbe svolta proprio vicino a casa mia. Quale migliore occasione per parteciparvi? Fu una bellissima esperienza che porto ancora nel mio cuore.

 

Oggi tengo gruppi di crescita personale e spirituale, incontri individuali di counseling nei quali propongo anche Vivation, mi occupo di formazione condividendo soprattutto la mia esperienza di Findhorn per quanto riguarda nuovi approcci alla leadership e alla comunicazione, alla soluzione e mediazione di conflitti, e al team-building.

 

Il mio sogno è di poter diventare sempre più uno strumento di pace, non per andare contro la guerra, ma per contribuire a costruire la “pace dentro”, nel nostro quotidiano.

Come uso Vivation con i clienti

Uso Vivation prevalentemente nelle mie sessioni di counseling, come strumento per stare nel momento presente, che è l'unico momento nel quale è davvero possibile integrare emozioni e sensazioni dolorose. Proprio grazie al forte contributo di Vivation nella gestione delle proprie emozioni, lo propongo anche come strumento per ridurre ansia e stress, oltre che per conoscersi e migliorare la propria relazione con se stessi e con gli altri.

 Uno dei contesti a cui amo particolarmente dedicarmi è la gestione e la mediazione dei conflitti: i propri conflitti interni come quelli con l'esterno. Vivation, insieme ad altri approcci, contribuisce all'ascolto di sé e di ciò che si muove nel profondo e, spostando l'attenzione "da fuori a dentro", consente più facilmente il superamento del conflitto.

La mia esperienza personale con Vivation

La mia prima esperienza di Vivation avvenne nel 1979. Ovviamente non sapevo che si trattasse di Vivation, cosa che scoprii soltanto parlando con Jim Leonard durante la mia formazione.

Da anni soffrivo di disturbi che andavano via via peggiorando e che non sapevo proprio come risolvere. I medici mi dicevano di portare pazienza: avevo subito degli interventi chirurgici e quei disturbi erano per loro ovvii. Dovevo solo portare pazienza. In un momento di dolore e disperazione (non ho altre parole per descrivere lo stato di qual momento), decisi di incominciare a respirare: un respiro che mi permettesse di accogliere il dolore, di entrarci dentro smettendo ogni forma di resistenza. Il respiro mi permetteva di ascoltare il mio corpo come non avevo mai fatto in precedenza. Fu così che nel giro di due mesi i disturbi di cui soffrivo da anni scomparvero completamente.

Ancora oggi uso questo sistema, non solo per ascoltare il mio corpo, ma per ascoltare ciò che si muove dentro di me. Ed è attraverso l'ascolto di me stessa che posso ascoltare veramente e totalmente chi mi sta di fronte, comprendendo il valore delle parole di Jim quando diceva: il miglior modo per facilitare una sessione di Vivation è viverla tu in prima persona!

Mi sono innamorata di Vivation per la sua semplicità, perché offre la possibilità di disporre di uno strumento che chiunque può utilizzare in maniera autonoma in qualsiasi momento della propria giornata.

I miei clienti dicono di me...

Le persone che hanno lavorato con me in genere mi apprezzano per la mia empatia, per la mia capacità di aiutarle ad andare oltre i propri limiti, per le mie doti intuitive, per la mia professionalità, per la mia capacità di aprirmi alle vie dello Spirito. E queste mi sembrano ottime ragioni per scegliere di lavorare con me.

Inoltre, i numerosi corsi di formazione cui ho partecipato, ai quali si aggiunge un aggiornamento costante e nuove formazioni in diversi campi, mi permettono di disporre di tantissimi strumenti e di rispondere alle esigenze specifiche di chi si rivolge a me.

Cosa rende unico il mio lavoro con Vivation

Il mio modo unico di praticarlo! Ciascuno di noi è un essere veramente unico e speciale ed è inevitabile che dia un impatto molto personale a tutto ciò che fa...

... momenti speciali
 


Cullerne attunement


Dance Fest Circle

Servizi offerti

Attraverso sessioni individuali e lezioni private insegno Vivation, nelle sue molteplici applicazioni: con sedute “a secco”, in acqua calda, in acqua fredda, allo specchio, in Azione, guardandosi negli occhi (eyegazes).

Periodicamente tengo incontri di gruppo nel corso dei quali condivido anche la mia esperienza con Un corso in miracoli e con altri strumenti di Crescita Personale e Spirituale che ho avuto modo di sperimentare e vivere nel corso dei miei oltre trent'anni di ricerca.

Calendario corsi e seminari

Nel mio sito personale www.isabellapopani.it, alla pagina per-corsi, troverai il dettaglio di tutti i corsi attualmente in programma.

 


 

mappa del sito

 

 
image